ver. 003a del 22 06 2007
Come si ritorna ad una Associated dopo 20 anni
ovvero: NO LIMITS al rincitrullimento dei vecchi automodellari

Tutto ebbe inizio lo scorso Natale 2006: "Cars" era già stato abbondantemente visto e rivisto,
rilasciato, pubblicato in DVD e dunque i negozi Disney vennero saccheggiati di conseguenza, per cui
inevitabilmente, uno dei nipotini si ricevette, a mezzanotte in punto, questa Lightning McQueen:
lmq00
Della quale mi innamorai perdutamente e giurai di rifarne una versione "seria" un giorno o l'altro.
Frattanto il nipotino era disperato in lacrime perchè non funzionava nulla; saldatore alla mano
rimetto a posto il tutto, constatando nel frattempo la tragica qualità del prodotto, ma in effetti
per 35€ non si può pretendere di più, neanche da Mattel, che da 50 anni si fa i $$$ con Barbie.

Passato Natale, Befana, e pure Pasqua, un giorno mi arriva a casa un'altra McQueen di formato insolito:
bigmq
Quella di sinistra; quella a destra è il modello più conosciuto
Anche questa di provenienza Babbo Natale, acquistata nello stesso posto, nello stesso periodo, e allo stesso prezzo,
e tutto sommato in una scala decisamente INTERESSANTE... molto simile alle 1/12 di antica memoria.

Il motivo dell'invio era un blocchetto sterzo disintegrato al di là di ogni possibilità di riparazione....

Previa approvazione del proprietario è stato effettuato un espianto profondo di tutto quanto ritenuto inutile:
pezzioff
per un totale di circa 150gr. di rumenta elettronica assolutamente disgustosa,
ed è stato ricostruito un avantreno con blocchetti dell'antica Asso RC12I prelevati dalla magica cassetta di ricambi
di Claudine (ex- Mike Reedy personale, prego notare...), comprese boccole sinterizzate, kingpin lucidati etc etc:
frontend01
L'unica cosa fatta ex-novo, a parte la tiranteria di sterzo, è stato il blocchetto di comando ricavato da un tassello
da cucina IKEA (scandaloso!!) con qualche grano a brugola sparpagliato dove serve per fare il gioco ed un minimo di convergenza.

Al proprietario è stato proposto un cambio con una McQueen versione "standard" perchè la carrozzeria lunga serviva ad altro...

Dopo un certo numero di ordini rapidi da TowerHobbies e mille dozzine di seghetti disintegrati a segare piastre carbonio
stagionate da 20 e più anni ecco il risultato della McQueen MK2 off-road:
frametop
Da notare i componenti:
- pianale e piastra radio fatti in casa da piastre stagionate di carbonio
- retrotreno Delta 1982
- avantreno Phil Greeno 1983
- salvaservo Kymbrough
- cerchi-gomme Integy 1/18 5 razze Red attuali con dischi freno finti....
- ricevente Futaba 72Mhz d'epoca
- batterie Conrad Ni-Mh 2400 attuali (skifezze eccelse!!!)
- assale posteriore Associated differenziale 1982
- corona Kymbrough 54 denti perchè più grossa non ci sta
- motore Igarashi Standard 1982 cuscinettato in casa
- ESC DuraTrax Autosport Reverse attuale ( non si vede ma c'è e funziona)

3/4front

Come si vede il tutto non presenta niente male, anche se pesa una tonnellata, ma per la ghiaia del mio cortile
dovrebbe essere più che sufficiente, almeno per divertire i nipotini.

l3all
Ammettiamo che come McQueen off-road fa un figurone!
(non sto a dettagliare il bailamme di distanziali e spessori e adattatori
per far funzionare il differenziale a sfere; comunque funziona e si regola pure!)

PERO'... per la ghiaia del cortile è troppo disperatamente bassa, (già fresato mezzo pianale) e non
c'è verso di aumentare la distanza da terra, a meno di capovolgere il pianale, ma mi sembra che di
maialate ne ho già fatte abbastanza, quindi s'impone un'altra soluzione....

Giusto per fare qualche giro ho riesumato l'antico CAT 4x4 Schumacher (1987) ma il cortile gli va
un pochino stretto, e poi spara sassolini da tutte le parti e mi fa i buchi in terra...

Altro giro da Tower, ed ecco che compare il trabiccolino Associated 1/18 con un passo giusto adeguato;
naturalmente nella versione Factory Team con tutte le cosine anodizzate blu, che è un vero gioiello:
rc18ftnaked
ovviamente, i cerchi Integy 6 razze Gunmetal non li potevo evitare
rc18body
Tra tutte le cose che ho ordinato ci ho pure messo un Reedy, ma non ho osato montarlo,
per il momento, per evitare di fumarmi tutta l'ingranaggeria prima di aver imparato
quali e quanti ricambi mi devo procurare per non restare a piedi...

MORALE DELLA FAVOLA:
la RC18T è una vera meraviglia sulla ghiaia del cortile; anche se si carica un mezzo Kg di sassolini ad ogni uscita,
ma fortunatamente sono troppo grossi per entrare negli ingranaggi!

Il montaggio richiede MOLTA pazienza ed un buon paio di occhiali per gli over-60, specie per l'assemblaggio dei
differenziali con quelle palline da 1mm che devono essere tenute assieme a 7 per volta dal grasso nero....

Adesso Claudine ne vuole assolutamente uno tutto suo: dunque altro ordine da Tower per un RTR (eh no: non mi monto
un altro Factory Team... ho già una certa età io...) e poi cercheremo di adattare una TX sui 27 per la Nonna,
che guida con lo sterzo a sinistra e rifiuta il volantino come la peste...

Il seguito della storia, se a qualcuno interessa,
si rimanda alla Seconda Puntata
Se invece ne avete abbastanza lasciate stare
LINKS:
- pagina principale - Modellismo VVC e varie
- QUAD - ATV
- MAIL
Document made with Nvu